Quando si parla di protezione dai raggi solari, si pensa subito a proteggere il corpo, ma i raggi del sole possono danneggiare  anche l’auto.

 

Come si fa a proteggere il veicolo dai raggi ultravioletti?

 

Esistono delle tecniche e degli accorgimenti per proteggere l’auto dal caldo, anche nelle giornate più calde.

Lasciare la macchina esposta al sole per ore significa entrare in un ambiente arroventato.

Questo caldo non può agevolare la guida, rendendola molto più faticosa e difficile, per diversi motivi.

I raggi del sole possono rovinare la verniciatura della carrozzeria e le plastiche esterne. Il calore eccessivo può inoltre essere pericoloso anche per il parabrezza. 

I raggi solari, a lungo andare, possono rovinare gli interni dell’automobile, come i sedili ed il cruscotto, che diventano via via sempre più opachi e spenti.

 

Vale la pena capire come proteggere l’auto dal caldo, per evitare danni al veicolo stesso.

 

Qualche accortezza che si deve avere per proteggere l’auto dal caldo sono:

  • Parcheggiare all’ombra:
  • parcheggiare con la coda al sole
  • posizionare parasole o coprivolante
  • utilizzare i coprisedili
  • lavare frequentemente l’auto
  • utilizzare trattamenti protettivi per la carrozzeria

 

Parcheggiare all’ombra

il primo modo per proteggere l’auto dal caldo è quello di parcheggiare all’ombra o in un posto chiuso. La soluzione migliore sarebbe un garage o un parcheggio coperto, il quale però ha un costo notevole.

Cercare un parcheggio all’ombra, pur posteggiando all’esterno, non è semplice, soprattutto se si intende lasciare l’auto da mattina a sera.

Se al mattino c’è l’ombra, probabilmente nel pomeriggio ci sarà il sole. l’ideale è tenere l’auto all’ombra nelle ore più calde del giorno, tra le 10 e le 15.

Parcheggiare con la coda al sole

Molte volte ci si ritrova in un parcheggio che ha l’ombra solo in parte. E’ consigliato lasciare al sole la parte posteriore perché si mette al riparo la parte con maggior vetro e si mantiene bassa la temperatura interna. In questo modo si protegge il volante e il cruscotto.

 

 

Posizionare il parasole o coprivolante

Un’accortezza da avere è di non lasciare il volante al sole. Il volante è ricoperto in pelle o in plastica che tende a rovinarsi se lasciato regolarmente al sole.  il coprivolante o il copricruscotto possono essere una buona idea.

Ma c’è anche il pratico parasole, ovvero la protezione riflettente da applicare all’interno del parabrezza, per proteggere dal sole tutta la parte anteriore dell’abitacolo. La temperatura nell’auto non diventerà eccessiva e cruscotto e volante saranno protetti.

Utilizzare i coprisedili

Chi è costretto a parcheggiare al sole anche nelle ore più calde ed ha dei sedili delicati, dovrebbe utilizzare dei coprisedili.

Lavare frequentemente l’auto 

Dopo alcuni giorni dall’ultimo lavaggio, la carrozzeria dell’auto è ricoperta da un sottilissimo strato di sporcizia come polvere, sabbia, insetti ecc. A causa del calore dei raggi solari, queste sostanze rischiano di fissarsi alla vernice e di rovinarla, creando delle macchie permanenti. E’ consigliato lavare l’auto con più frequenza.

 

 

Utilizzare trattamenti protettivi per la carrozzeria 

Dopo il lavaggio dell’auto, si possono applicare delle cere con potere sigillante, in grado di proteggere l’auto dal processo di corrosione della vernice. L’effetto della cera ha una lunga durata.

Nel caso in cui le parti in vetro o verniciate siano già ingiallite o sbiadite, si possono usare dei prodotti appositi che si trovano in commercio, per poter procedere con la lucidatura e far tornare a splendere la macchina.

 

Un’altra accortezza da ricordarsi è di non lavare un’automobile dopo che è stata esposta al sole per ore e ore. Il rischio è quello di ritrovarsi di fronte alla rottura del parabrezza.

Come si è visto, il calore eccessivo può causare danni importanti alla propria auto. Bastano pochi accorgimenti per mettere al sicuro il proprio veicolo, e per renderlo inoltre più vivibile anche nelle giornate più calde!

 

 

 

 

 

Call Now ButtonCHIAMA ORA